08/12/2022 | 2291 articoli | 1575 commenti | 930 utenti iscritti | 6261 immagini | 37811220
login | registrati

Ultima iscrizione, Ilic B.

Ultimi e i più Cliccati
Argomenti
66
25
17
152
11
64
16
22
7
4
2
361
199
57
25
21
29
9
85
25
21
150
353
5
25
3
5
2
102
6
9
20
12
12
38
53
115
4
19

Dicembre 2022
L M M G V S D
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031

- - - - - - -

Articolo inserito da Dario Lauterio in data 11/09/2009
Aneddoti
letto 10757 volte in 13 anni 3 mesi e 1 giorno (2,22)
BENTORNATA...AMATA SPORTA

ECCO FINALMENTE... LA SPORTA

Quand'ero ragazzo...ricordo con passione che accompagnando mia mamma a fare la spesa

bisognava assolutamente portarsi  "la borsa della spesa"borsa che soltamente era fatta di iuta o di stoffa

con robuste maniglie cucite,onde evitare la rottura della stessa per il troppo carico.

In queste borse si infilavano una ad una le confezioni che il bottegaio preparava con quella stupenda carta

di colore paglierino detta comunemente carta paglia o (carta straccia che pur essendo molto robusta bastava poco per strapparla).

Invece la pasta secca si avvolgeva con un'altra carta stupenda di colore blu o celeste,carta di qualità superiore detta anche "carta dei maccheroni"che poi veniva,da noi ragazzi,utilizzata per ricoprire i libri scolastici.

La sporta per la spesa era strumento importante ed irrinunciabile,la si regalava a Natale o alla Befana,in questo caso si riempiva di frutta secca e di dolciumi fatti in casa e quando la si svuotava...eccola pronta la sporta...pronta per essere utilizzata subito dopo. Nelle cucine di una volta ...la sporta  faceva bella mostra appesa  dietro il portone d'ingresso...a mò di invito per essere usata e riusata centinaia di volte fino al logorio finale.   

La sporta oltre ad essere un oggetto indispensabile per la spesa di ogni giorno...veniva anche utilizzata per trasportare le vivande cucinate con  maestria dalle nostre mamme e nonne dalla casa... ai propri contadini che in autunno riempivano la campagna per la raccolta dell'uva e delle olive.

fai conoscere questo articolo ad un amico


Commenti
 
commenta questo articolo
Non ci sono commenti su questo articolo, inseriscilo tu.
PENCIL ©
Copyright 2006-2022
TUTTI I DIRITTI RISERVATI
 
     
torna su