08/12/2022 | 2291 articoli | 1575 commenti | 930 utenti iscritti | 6261 immagini | 37810965
login | registrati

Ultima iscrizione, Ilic B.

Ultimi e i più Cliccati
Argomenti
66
25
17
152
11
64
16
22
7
4
2
361
199
57
25
21
29
9
85
25
21
150
353
5
25
3
5
2
102
6
9
20
12
12
38
53
115
4
19

Dicembre 2022
L M M G V S D
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031

- - - - - - -

Articolo inserito da Gilberto Giorgetti in data 10/12/2006
Case rurali
letto 17683 volte in 16 anni 0 mesi e 2 giorni (3,03)
La casa in Romagna vista attraverso un dipinto del XVII secolo
Interessante è osservare in questo particolare della fine del XVII secolo come si presentava la casa rurale in Romagna. Si nota la caratteristica del corpo unico disposto su due piani (giorno e notte) e il tetto spiovente costruito ancora con le canne, come usava sin dal periodo celtico.
Quella dei Celti o Galli è stata una civiltà che in Romagna ha lasciato profonde radici e simboli. Ad esempio quella del gallo (e’ gal mascêr) (il gallo canterino), che la rappresenta con la caveja, pure canterina. Insieme, il gallo e la caveja, simboleggiano il canto, ovvero l’esuberanza e la chiassosità dei Galli.


fai conoscere questo articolo ad un amico


Commenti
 
commenta questo articolo
Non ci sono commenti su questo articolo, inseriscilo tu.
PENCIL ©
Copyright 2006-2022
TUTTI I DIRITTI RISERVATI
 
     
torna su