17/08/2022 | 2269 articoli | 1570 commenti | 920 utenti iscritti | 6203 immagini | 36038575
login | registrati

Ultima iscrizione, Morena G.

Ultimi e i più Cliccati
Argomenti
63
25
17
148
11
64
16
22
7
4
2
355
195
57
25
21
29
9
82
25
21
148
353
5
25
3
5
2
102
6
9
20
12
12
38
53
114
3
18

Giugno 2022
L M M G V S D
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930

- - - - - - -

Articolo inserito da Saverio Ruggeri in data 16/12/2020
Storia
tratto da tratto da caffe' Ippocrate di Salvatore Giannella
letto 2017 volte in 1 anno 8 mesi e 4 giorni (3,31)
I consigli di salute di ....Leonardo Da Vinci

Leonardo Da Vinci nel suo passaggio in Romagna nel 1502 al seguito di Cesare Borgia dispensa anche consigli di salute ritrovati dall'amico salvatore giannella e riportati nel suo "Caffe' Ippocrate" sicuramente molto attuali e brillantemente commentati

 

1) Guardati dall’ira e fuggi l’aria greve (è ampio il capitolo moderno sugli effetti nocivi dello stress e dell’ambiente non sano).

2) E ‘l capo posa, e tien mente lieta (il buon riposo notturno aveva avuto un profeta prima che arrivassero apnee e apparecchi Cpap).

3) Se fai esercizio, sia di picciol moto (l’averlo saputo avrebbe evitato all’inventore del jogging di crollare per un collasso mentre faceva il 15mo chilometro di corsa).

4) Fuggi lussuria e attieniti alla dieta (tutti i medici da me incontrati hanno sottolineato l’importanza dell’alimentazione e del sesso sano).

5) Non mangiar senza voglia e cena lieve (inRomagna uno dei punti forti è la convivialità in compagnia e gli specialisti riconoscono

 

l’importanza, per un riposo ristoratore, di un pasto modesto prima di andare a letto).

6) Su dritto sta, quando da mensa levi (invocava la schiena drtta, lui Leonardo aveva intuito l’importanza della vascolarizzazione dell’apparato digerente).

7) Col ventre resupino e col capo depresso non star (per favorire la migliore respirazione e circolazione durante le ore di sonno).

8) E il vino sia temprato, poco e spesso, non fuor di pasto, né a stomaco vuoto(le capacità gastrolesive del vino a stomaco vuoto affiorano con chiarezza).

9) Quel che in te riceve sia di semplice forma (alimentazione biologica, cibi genuini, non lavorati e lontani per quanto possibile da alchimie varie).

10) Mastica bene (a gastroenterologia insegnano che la prima digestione inizia in bocca, e Leonardo aveva intuito la capacità digestiva della saliva).

11) Non aspettar né indugiar al cesso (un consiglio: allontanate giornali e libri dal bagno e le emorroidi importuneranno solo gli altri).

 

fai conoscere questo articolo ad un amico


Commenti
 
commenta questo articolo
Non ci sono commenti su questo articolo, inseriscilo tu.
PENCIL ©
Copyright 2006-2022
TUTTI I DIRITTI RISERVATI
 
     
torna su