20/05/2024 | 2389 articoli | 1622 commenti | 951 utenti iscritti | 6686 immagini | 48364391
login | registrati


Ultimi e i più Cliccati
Argomenti
67
25
17
169
11
69
20
22
7
4
2
366
215
57
27
21
29
9
89
25
23
159
364
5
27
3
5
2
104
6
9
23
12
12
41
54
118
6
20

Maggio 2024
L M M G V S D
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031

- - - - - - -

Articolo inserito da Gabriele Brunelli in data 31/10/2014
Storia
letto 25126 volte in 9 anni 6 mesi e 24 giorni (7,2)
Monumento a Marzocchi Aleardo

Un monumento non ancora citato in questo sito, è il cippo in ricordo di Marzocchi Aleardo,
che fu ucciso dai tedeschi il 23 aprile 1944 all'età di 20 anni, mentre si trovava a pesca sulla riva del fiume Montome fra Ladino e Terra del Sole.
Sua unica sfortuna, trovarsi in quel luogo al passaggio di una pattuglia tedesca.

fai conoscere questo articolo ad un amico


Commenti
 
Commento inserito da Andrea Gorini in data 04/04/2024 12:17:53
www.vecchiazzano.it/p.asp?p=1708&i=1778

Marzocchi Aleardo stava pescando nel fiume Montone non lontano dalla sua abitazione nella casa colonica Capanna in località Ladino di Forlì, quando alcuni tedeschi di stanza a Terra del Sole in azione di rastrellamento, giunsero nelle sue vicinanze e, secondo i resoconti dei carabinieri di Predappio e di San Martino in Strada risalenti al 1944, gli urlarono di alzarsi e di stare fermo. In un primo momento Marzocchi restò seduto, poi, al secondo richiamo, si alzò e se ne andò, forse pensando di doversi spostare. I militari però gli spararono ferendolo a morte.

Marzocchi morì poco dopo. Nello Enei assistette all’uccisione e nel 1945 dichiarò ai carabinieri di aver visto il suo vicino di casa Marzocchi (che al momento del fatto non aveva riconosciuto) camminare a passo veloce nel fiume rincorso da alcuni tedeschi che gli spararono. Gli stessi militari fermarono Nello Enei e Livio Marzocchi (padre della vittima) dicendo loro che avevano ucciso un partigiano nel fiume e chiedendo dove si nascondessero altri partigiani.

Marzocchi sarebbe stato in compagnia di altri due uomini mentre pescava. I due avrebbero subito alzato le mani in aria e per questo i tedeschi non li avrebbero uccisi. 

(Fonte www.straginazifasciste.it)




commenta questo articolo
Articoli con il medesimo argomento
inserito da Gilberto Giorgetti in data 06/08/2006 4 commenti "Storia"
letto 37823 volte
leggi articoloGli eventi dell’anno 1939 corrono irrefrenabili verso lo scoppio della seconda guerra mondiale. Le ambizioni espansionistiche del nazismo si concentrano verso la conquista della Cecoslovacchia e della Polonia. L’Italia invade l’Albania e anche questo dimostra l’incapacit&agra...

inserito da Gilberto Giorgetti in data 19/09/2006 "Abitanti"
letto 34211 volte
leggi articoloNella primavera del 1937 il Segretario politico del Fascio Adelmo Zanetti e il gruppo degli ex-combattenti di Vecchiazzano proposero la costruzione di un monumento in marmo bianco che ricordasse i caduti della prima guerra mondiale. A tal proposito fu deciso di erigerlo sulla facciata delle scuole e...

inserito da Cristina Maltoni in data 04/09/2007 1 commento "Il paese"
letto 23841 volte
leggi articolo Caduti della guerra di liberazione 43-45 Ex scuolina...

inserito da Associazione di Quartiere Vecchiazzano in data 20/04/2024 1 commento "Info a Vecchiazzano"
letto 130 volte
79º anniversario della liberazione. Martedì 23 aprile alle ore 9:30 in via Castella Latino presso il parcheggio in angolo con via Magellano Cerimonia di inaugurazione riposizionamento del monumento e ai caduti in guerra, con la partecipazione di uno schierante d’onore del 66&or...

inserito da vecchiazzano. it in data 23/04/2024 "Il paese"
letto 366 volte
leggi articolo E' stato spostato da via Castel Latino nei pressi della chiesa parrocchiale al parcheggio in angolo con via Magellano, il monumento che ricorda i caduti della frazione nella seconda Guerra mondiale. Con il Sindaco di Forlì Gian Luca Zattini ha partecipato alla cerimonia di inaugurazione an...

PENCIL ©
Copyright 2006-2024
TUTTI I DIRITTI RISERVATI