18/03/2019 | 2046 articoli | 1469 commenti | 856 utenti iscritti | 5527 immagini | 21902767
login | registrati

Ultima iscrizione, Roberto E.

Ultimi e i più Cliccati
Argomenti

Marzo 2019
L M M G V S D
123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

- - - - - - -

Articolo inserito da Giuliana Monti in data 16/09/2009
Il paese
letto 5607 volte in 9 anni 6 mesi e 5 giorni (1,62)
Le cucitrici di Vecchiazzano ( anno 1941 )

Sbaragli Ines, Mordenti Giovanna, Cavazza Anna ( Ca’ Ossi ), Benini Ornella, Zozzi Adriana ( La maestra )

A quei tempi le adolescenti più fortunate potevano imparare un mestiere che consentiva loro di presentarsi nel mondo

con una qualifica di tutto rispetto.    In quei volti traspare femminilità, dolcezza e semplicità, doti alquanto rare nelle

adolescenti attuali.

fai conoscere questo articolo ad un amico


Commenti
 
Commento inserito da Dario Lauterio in data 17/09/2009 20:45:47

I corsi di cucito per le femminucce sono andati avanti fino al 1960/65 grazie all'apporto professionale di molte suore presso i vari istituti religiosi sparsi un pò ovunque.

C'erano altri corsi dedicati alle ragazze di allora come il taglio ed il lavoro a maglia.Attività di formazione importantissime a quei tempi.Corsi per preparare nel migliore dei modi l'ingresso nel mondo giovanile e poi in quello della famiglia.

Da maschietto ho imparato ad attaccare i bottoni alle camice ed a ricucire qualche strappo su maglie e camice grazie alla presenza accanto a mia sorella che si recava giornalmente all'Istituto del Sacro Cuore del mio paese.




commenta questo articolo
PENCIL ©
Copyright 2006-2019
TUTTI I DIRITTI RISERVATI
 
     
torna su