15/07/2020 | 2158 articoli | 1501 commenti | 885 utenti iscritti | 5888 immagini | 25201939
login | registrati

Ultima iscrizione, Gaetano  F.

Ultimi e i più Cliccati
Argomenti

Luglio 2020
L M M G V S D
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031

- - - - - - -

Articolo inserito da Cristina Maltoni in data 01/03/2008
Cartoline
letto 10764 volte in 12 anni 4 mesi e 19 giorni (2,38)
Cartolina spedita da Udine
Cartolina viaggiata del 1940




fai conoscere questo articolo ad un amico


Commenti
 
Commento inserito da Andrea Gorini in data 01/03/2008 20:45:45
Certo che una volta non cera bisogno nemmeno della via sulla busta!
Bastava "Vecchiazzano"


Commento inserito da Gilberto Giorgetti in data 01/03/2008 20:45:45
La lettera pubblicata da Cristina Maltoni fu inviata da Cacchi Aristide all’amico Silvio Giorgetti, (erroneamente scritto Sivio) di Vecchiazzano.
Cacchi abitava a Ca’ Ossi (già San Martino in Strada) in casa “Fornace”.
Giorgetti, molto conosciuto a Forlì è noto per aver fondato il “Villaggio del Cantante” e per aver organizzato diversi festival di musica leggera, molti dei quali presentati da Pippo Baudo e registrati dalla televisione italiana, come quello di Riccione.

Nella foto sotto Pippo Baudo e Silvio Giorgetti





Commento inserito da Roberto Brunelli in data 03/03/2008 20:45:45
Personalmente, il nome di Valdazze mi risulta noto fin dagli albori dell'esistenza (la mia esistenza), quando poco più che 6enne imparai a decifrare quelle strane scritte che trovavo ai bordi della carreggiata lungo la statale E45 che collega Cesena con Roma o lungo la provinciale che da Forlì conduce verso S.Piero in Bagno passando da Galeata, Civitella, Santa Sofia e il Passo del Carnaio. La scritta VALDAZZE si ripeteva più volte su questi tragitti, talvolta su massi, talvolta su muri, comunque in posizioni ben visibili secondo il rigoroso modus operandi del suo autore: fatta a mano, stile naif, utilizzando tempera bianca, recante una freccia che indicava la direzione da seguire.
Poi con gli anni ne ho "scoperto" la storia...
Da Da Wikipedia, l'enciclopedia libera:
Valdazze è una località nel comune di Pieve Santo Stefano (Arezzo), sorta nel 1964 per opera del Cav. Silvio Giorgetti, che voleva farne una importante località turistica, detta "Il villaggio del cantante".
In pochi anni, nell'area precedentemente disabitata, vennero costruiti la chiesa, un grande condominio, alberghi, attrezzature sportive, negozi ed una serie di villette, alcune delle quali vennero cedute a noti cantanti dell'epoca (tra cui Adriano Celentano, Mina, Gianni Morandi) con lo scopo di rendere Valdazze una meta turistica alla moda. L'inaugurazione del villaggio del cantante avrebbe dovuto essere condotta da Pippo Baudo e trasmessa in tv via satellite, ma non ebbe mai luogo. La speculazione fallì, ed il progetto fu abbandonato. Le strutture turistiche, praticamente mai entrate in funzione, giaciono in stato di abbandono da allora.
Tutt'ora nelle province di Arezzo, Rimini e Forlì-Cesena, sui bordi delle principali strade che conducono verso l'Appennino, campeggiano decine di grandi scritte, fatte a mano con vernice bianca, con la parola "Valdazze" e la freccia che indica la direzione per il paesino.






Commento inserito da Gabriella Cortini in data 04/03/2008 20:45:45
... dopo aver scollinato il Monte Fumaiolo, scendete per le Balze e arrivate in provincia di Arezzo, dopo Pratieghi troverete un ponte e subito dopo una stradina sulla sinistra senza indicazioni. Prendete per di lì e ci arrivate dritto ...













commenta questo articolo
PENCIL ©
Copyright 2006-2020
TUTTI I DIRITTI RISERVATI
 
     
torna su