21/02/2019 | 2041 articoli | 1469 commenti | 855 utenti iscritti | 5438 immagini | 21661176
login | registrati

Ultima iscrizione, Maria Antonietta F.

Ultimi e i più Cliccati
Argomenti

Febbraio 2019
L M M G V S D
123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728

- - - - - - -

Articolo inserito da Antonio Orioli in data 11/01/2008
Cosa non piace del paese
letto 6135 volte in 11 anni 1 mesi e 14 giorni (1,51)
Ingresso Ospedale
Dopo l'ottima sistemazione del nuovo ospedale forlivese,eccellenza della Regione,stona tantissimo la vecchia e cadente scritta che sorge(o meglio cade!)all'ingresso principale;per capirci dove c'è la sbarra.
La scritta è praticamente illeggibile ed indecorosa!
Con quello che si è speso per il nostro plesso ospedaliero, credo che ci voglia poco ad apporre una scritta decente per i visitatori e gli utenti,provenienti fra l'altro anche da fuori Città.
Giro la segnalazione agli Amministratori locali che,so, ci leggono spesso e volentieri su questo e sul sito di S.Martino in Strada , ottimi punti di incontro per le nostre frazioni.
Grazie

fai conoscere questo articolo ad un amico


Commenti
 
Commento inserito da Andrea Gorini in data 12/01/2008 20:45:45
In effetti, il sig. Orioli non ha tutti i torti.
Il segno del tempo prima o poi si fa vedere su tutte le strutture, ma la mancanza di quelle due lettere della caratteristica scritta di un tempo... segnala una mancanza di manutenzione e non è un bel biglietto da visita.






Commento inserito da Roberto Brunelli in data 14/01/2008 20:45:45
Sono riuscito a trovare una cartolina (presubilmente databile 1939) che è quasi "sovrapponibile" alla foto attuale, peccato lo sia solo per l'angolatura e non per le condizioni dell'edificio...





Commento inserito da Andrea Gorini in data 20/08/2008 20:45:46

Grazie al nostro utente Antonio Orioli che ha segnalato l'indecorosa situazione dell'ingresso, qualcosa si à mosso.

Clicca per ingrandirep>

Articolo del 15 08 2008




commenta questo articolo
PENCIL ©
Copyright 2006-2019
TUTTI I DIRITTI RISERVATI
 
     
torna su