06/08/2020 | 2160 articoli | 1501 commenti | 885 utenti iscritti | 5891 immagini | 25453979
login | registrati

Ultima iscrizione, Gaetano  F.

Ultimi e i più Cliccati
Argomenti

Agosto 2020
L M M G V S D
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31

- - - - - - -

Articolo inserito da Andrea Gorini in data 26/07/2006
Il paese
letto 7499 volte in 14 anni 0 mesi e 15 giorni (1,46)
Nuova scuola Materna a Vecchiazzano
Alla presenza delle autorità e di tanta gente si è avuta, sabato 25 settembre 2005, l’inaugurazione dei nuovi locali della scuola materna parrocchiale “Don Biagio Fabbri” a Vecchiazzano nella quale esplicano la loro azione educatrice le suore “Orsoline Figlie di Maria Immacolata”.
Il locale è vasto, del tutto funzionale edadeguato alle necessità della pedagogia e in armonia con le complesse norme che regolano la sicurezza dei luoghi pubblici. La realizzazione della struttura, che ospita attualmente 105 bambini si è resa necessaria, dice il parroco, perché non c'era la possibilità di ampliare il vecchio asilo.
Per la costruzione sono stati investiti 1.250.000 euro, in parte coperti con la vendita della vecchia scuola e con contributi dalla Regione, dalla Curia e dalla Fondazione della Cassa dei Risparmi di Forlì.
È il frutto di un lungo lavoro che ha coinvolto tutta la comunità che, sotto la guida del parroco don Vittorio Flamigni, si è adoperata nel corso di questi anni perché inuovi locali fossero un’adeguata continuazione di quanto già esisteva, per opera dell’indimenticato parroco, monsignor Biagio Fabbri.
L’opera si era resa necessaria in una località in continua evoluzione ove il passaggio dall’ambiente rurale a quello della città si è svolto nell’arco di pochi anni.
Lo sforzo organizzativo e finanziario è stato molto grande e la popolazione ha risposto con pronta generosità.
Don Vittorio afferma: c’è voluto lavoro, molto lavoro, molto impegno, molta fatica.
Mi sento di dover ringraziare con tutto il cuore coloro che prima hanno voluto fortemente e poi consentito con il loro impegno, intelligenza, dedizione, passione, la costruzione di questa bella - consentitemi con orgoglio di dire - questa meravigliosa opera.

fai conoscere questo articolo ad un amico


Commenti
 
commenta questo articolo
Non ci sono commenti su questo articolo, inseriscilo tu.
PENCIL ©
Copyright 2006-2020
TUTTI I DIRITTI RISERVATI
 
     
torna su