22/04/2019 | 2060 articoli | 1472 commenti | 857 utenti iscritti | 5593 immagini | 22178347
login | registrati

Ultima iscrizione, Alberto M.

Ultimi e i più Cliccati
Argomenti

Aprile 2019
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930

- - - - - - -

Articolo inserito da Maurizio Ricci in data 09/11/2007
Personaggi
letto 6160 volte in 11 anni 5 mesi e 17 giorni (1,47)
Andrea Gorini, una luce di Vecchiazzano.
Nel silenzio, traccia ogni giorno una storia. Lo fa con la discrezione di chi è grande senza saperlo. Vecchiazzano, può essere fiera di uno così. Lui non vorrebbe mai apparire su una elevazione diversa dal giornalaio, libraio, fotografo, webmaster, ma non si può passare ignavi o disattenti sul suo tratto, vissuto fra sorrisi e cordialità.
Andrea è un riferimento, che è tale perché conosce i suoi confini, le sue debolezze, ma si dota della generosità e di quel gioioso che si libra in volo, creando una brezza che rassicura l’intorno e diviene per lui un’altra pagina del sapere. Un ragazzo non più giovanissimo, un personaggio eternamente dotato dello spirito ricercatore di un bambino, che riassumo e vedo così.
(S’arrabbierà, perché la modestia è un’altra delle sue doti, ma è un dovere che sento.)

Andrea Gorini, una luce di Vecchiazzano

Ti guarda attento
con gli occhi vispi
di chi vuol carpire ogni eco
degli istmi e delle praterie di vita.

Si arma di gentilezza e cordialità
per passare su ogni intreccio
con l’infaticabilità ricercatrice
dei sempre innocenti bambini.

Vive fra le espressioni del pensiero
che scolpiscono le immagini
figurate e reali di caleidoscopici messaggi,
non si perde, cresce con loro.

Ama le peculiarità
il passato quanto il presente,
il segno dei totem
come fosse egli stesso golem.

Si dona al sorriso
per aggraziare le idee che produce fecondo
ne fa tesoro e le esibisce come un pegno
di gioia da condividere.

E’ un riferimento costante per tanti
e lo fa nel silenzio
di chi generoso è realmente
senza saperlo è un moderno Epicuro.

Dalla memoria alla realtà
dalle distorsioni e contraddizioni umane
al senso del valore quotidiano
per intingersi della carezza chiamata sapere.

Di Andrea non conosco passato e titoli
guardo la sua luminosità presente
come un raggio che irradia senza pretese
il borgo che ama: Vecchiazzano.


Morris (Maurizio Ricci)

fai conoscere questo articolo ad un amico


Commenti
 
Commento inserito da Cristina Gugnoni in data 09/11/2007 20:45:45
Conoscendo Andrea da 18 anni non posso che approvare e condividere ogni parola. Il rapporto affettivo che mi lega a lui mi conduce sempre e comunque a reputarlo una persona speciale. Sono felice che qualcuno, più neutrale, abbia saputo tradurre in poesia la poesia di Andrea.


Commento inserito da Cristina Maltoni in data 10/11/2007 20:45:45
Volevo ringraziare anch'io Andrea con un aforisma simpatico ...
Nulla dies sine linea. “Non lasciar passare neanche un giorno senza scrivere una riga”.
(Plinio il Vecchio)

G A
R N
A D
Z R
I E
E A



commenta questo articolo
PENCIL ©
Copyright 2006-2019
TUTTI I DIRITTI RISERVATI
 
     
torna su