26/09/2020 | 2164 articoli | 1504 commenti | 886 utenti iscritti | 5910 immagini | 26047590
login | registrati

Ultima iscrizione, Roberto C.

Ultimi e i più Cliccati
Argomenti

Settembre 2020
L M M G V S D
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930

- - - - - - -

Articolo inserito da Cristina Maltoni in data 21/10/2007
Scuola e Asilo
letto 6317 volte in 12 anni 11 mesi e 14 giorni (1,34)
9 novembre 2007 classi 4° e 5° D .Peroni " Classi in movimento" palazzetto dei
Venerdì 9 novembre ore 9.30/11.30 – Palazzetto dei Romiti - Forlì
Evento dedicato all’attività motoria nell’ambito del progetto triennale “Classi in movimento”.
Previsto un saggio di ginnastica dei bambini delle scuole elementari e delle associazioni sportive di Forlì alla presenza di alcuni campioni olimpionici come Yuri Chechi e Igor Cassina. Saranno presenti alcune figure di rilevanza nazionale, come il Presidente del CONI Petrucci (in realtà sarà presente in sua vece il Responsabile della Preparazione Olimpica del CONI Roberto Fabbricini), e il sottosegretario alle politiche giovanili e attività sportive On. Giovanni Lolli.
E’ prevista la presenza di circa 1.000 bambini (scuole elementari e medie inferiori).
Classi IV-V scuole primarie (scuole elementari)
Classi I-II-III scuole di istruzione secondaria di primo grado (scuole medie inferiori)
“Classi…in movimento” è un progetto di educazione motoria e sportiva rivolto a tutte
le scuole primarie (scuole elementari) del Comune di Forlì con l’obiettivo di arricchire il
patrimonio motorio e culturale degli alunni/e, offrendo percorsi che consentano ad ognuno
di orientarsi e scegliere autonomamente e criticamente l’attività sportiva più consona ai
propri bisogni ed interessi, al fine di mantenere sempre più viva la motivazione allo sport
gettando le basi per l’assunzione di corretti stili di vita.
I principali obiettivi sono: • educare ad un corretto e sano sviluppo psico-fisico; • favorire
l'acquisizione dell'autonomia, dell'autostima, della capacità di collaborazione; • favorire la
consapevolezza della propria corporeità, la coordinazione motoria, lo sviluppo
dell'equilibrio psico–fisico; • sviluppare la capacità di affrontare le difficoltà e la consapevolezza
delle proprie possibilità; • determinare un corretto approccio alla competizione;
• soddisfare le esigenze di gioco e di movimento in un clima collaborativo e cooperativo.
Con questa offerta organica di educazione motoria si intendono evitare anche i rischi di
specializzazione sportiva precoce e di abbandono prematuro dell’attività sportiva per
sovraccarico psichico e fisico.

fai conoscere questo articolo ad un amico


Commenti
 
commenta questo articolo
Non ci sono commenti su questo articolo, inseriscilo tu.
PENCIL ©
Copyright 2006-2020
TUTTI I DIRITTI RISERVATI
 
     
torna su