18/07/2019 | 2074 articoli | 1473 commenti | 863 utenti iscritti | 5609 immagini | 22765666
login | registrati

Ultima iscrizione, Monia R.

Ultimi e i più Cliccati
Argomenti

Luglio 2019
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031

- - - - - - -

Articolo inserito da Cristina Maltoni in data 11/10/2007
Info a Vecchiazzano
letto 5008 volte in 11 anni 9 mesi e 13 giorni (1,17)
Inaugurazione pista ciclabile
Inaugurazione della pista ciclabile sabato 13 ottobre 2007 ore 11,00




fai conoscere questo articolo ad un amico


Commenti
 
Commento inserito da Andrea Gorini in data 12/10/2007 20:45:45
Ciclopedonale su Via del Partigiano

Sono stati completati i lavori per l’esecuzione della pista ciclopedonale posta a lato della via del Partigiano, importante arteria di collegamento con il nuovo polo ospedaliero e il quartiere di Vecchiazzano. La scelta di costruire il percorso ciclopedonale protetto, che ha comportato un costo di 480 mila euro (iva compresa), è stata dettata da criteri di opportunità e sicurezza.
Appena terminati i lavori di recupero conservativo del vecchio ponte sul fiume Rabbi e di consolidamento del ponte nuovo su via del Partigiano (adeguamento alla normativa sismica e intervento di recupero strutturale con lamine di fibra e carbonio, il primo di questo tipo eseguito in Italia) si è proceduto alla costruzione della pista ciclopedonale nel tratto tra le due rotatorie. Va sottolineato che entro la prossima estate è previsto il prolungamento della pista fino alla sucessiva rotatoria tra le via del Partigiano e via Rambaldo Bruschi. I tecnici comunali del servizio Grandi Infrastrutture che hanno progettato i lavori non hanno mai interrotto il transito veicolare nei due sensi di marcia e l’impresa ha eseguito una parte delle opere anche durante il periodo notturno. Ciò ha permesso di anticipare l’ultimazione dell’intervento rispetto ai tempi previsti. Da segnalare il recupero della superficie stradale ammalorata di via del Partigiano con l’utilizzo di un particolare “scudo” salvastrada, “scudo” che ha molto incuriosito i cittadini. Si tratta di un diaframma impermeabile all’acqua posto sotto il tappeto di usura che oltre alla impermeabilizzazione consente un’ incremento della resistenza e quindi della vita della sovrastruttura stradale. Si è proceduto poi alla sostituzione delle vecchie barriere di sicurezza.

In questi giorni sono in corso lavori per il completamento del nuovo impianto di illuminazione da parte Hera spa.

http://www.comune.forli.fo.it


commenta questo articolo
PENCIL ©
Copyright 2006-2019
TUTTI I DIRITTI RISERVATI
 
     
torna su