23/02/2019 | 2041 articoli | 1469 commenti | 855 utenti iscritti | 5438 immagini | 21721357
login | registrati

Ultima iscrizione, Maria Antonietta F.

Ultimi e i più Cliccati
Argomenti

Febbraio 2019
L M M G V S D
123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728

- - - - - - -

Articolo inserito da Andrea Gorini in data 25/09/2007
Feste
letto 7619 volte in 11 anni 5 mesi e 4 giorni (1,83)
Sagra Parrocchiale 2007
Sagra parrocchiale di Vecchiazzano 2007




Dal 27 al 30 settembre 2007 presso la Parriocchia S.Nicolò in via Castel Latino 23 a Vecchiazzano

Giovedì 27 settembre
Alle ore 21.00 "Corrida di Corrado", dilettanti allo sbaraglio

Venerdì 28 settembre
Alle ore 21.00 "Band in Piazza"

Sabato 29 settembre
Alle ore 21.00 "La voglia di cantare" XII edizione

Domenica 30 settembre
Dalle ore 15.30 pomeriggio in allegria con "Il pulcino canterino"
Alle ore 21.00 le Compagnia "Qui de mi Paés" presentano tre atti unici

  • "Forte e forti"

  • "La dinònzia"

  • "La scherpa de su pè




Dal giovedì Stand Gastronomico.
Dal giovedì mercatino "Pizzo e Ricami" con pesca di beneficenza.
Sabato e domenica mercatino dell'usato e antiquariato Caritas.

fai conoscere questo articolo ad un amico


Commenti
 
Commento inserito da Augusto Buscherini in data 26/09/2007 20:45:45
P.S da non dimenticare che da giovedi funziona anche la pizzeria con forno a legna


Commento inserito da Fausto Piolanti in data 27/09/2007 20:45:45
Abito a Imola da 20 anni ma sono vissuto sempre a Vecchiazzano; sono il figlio dei defunti PASI Giuseppina e PIOLANTI Esore quindi nipote della mitica PASI Maria (bottega del Gnu) e degli altrettanto mitici f.lli PASI Loris e Gino. Circa la festa parrocchiale, ricordo che da bambino si attendeva con frenesia l'inizio della stessa; l'arrivo dell'autoscontro, del "calcinculo", delle bancarelle dei giochi e dei dolci e poi, la domenica pomeriggio, l'orchestra di liscio romagnolo che allietava la giornata. Ricordo che più di una volta venne a suonare la grande orchestra di Secondo CASADEI. Il grandissimo e mai dimenticato Don BIAGIO, unitamente ai giovani del paese, riusciva sempre ad organizzare delle meravigliose giornate. In particolare il periodo in cui dal giovedi sera si sfidavano le squadre del "Villaggio", "via Tomba" "via Veclezio" e "via Castel Latino" composte dai giovani del luogo che davano vita a divertentissime gare come la gimcana, il palo della cuccagna,la corsa nei sacchi e così via, in un ambiente festoso e giocoso dove tutti gli abitanti del paese si stringevano fra loro in un ideale abbraccio fraterno. Ora forse questo ambiente familiare non c'è più, quella sensazione di raccoglimento verso Nostro Signore può darsi che si sia affievolita ma comunque non dimenticherò mai quei meravigliosi giorni fatti di una gioia semplice e sincera e che spesso la racconto a mia figlia sperando di trasmetterle un pò di quel tempo passato perchè i bei ricordi non devono mai morire.


commenta questo articolo
PENCIL ©
Copyright 2006-2019
TUTTI I DIRITTI RISERVATI
 
     
torna su