05/08/2020 | 2160 articoli | 1501 commenti | 885 utenti iscritti | 5891 immagini | 25446850
login | registrati

Ultima iscrizione, Gaetano  F.

Ultimi e i più Cliccati
Argomenti

Agosto 2020
L M M G V S D
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31

- - - - - - -

Articolo inserito da Viscardo Milandri in data 13/09/2007
Storia
letto 7934 volte in 12 anni 11 mesi e 0 giorni (1,68)
Gita ad Ancona
Si era nel 1956,a Vecchiazzano circolavano pochissime auto(secondo i miei ricordi,meno di dieci) possedute quasi esclusivamente da commercianti e possidenti della zona.
Don Biagio già da alcuni anni organizzava delle gite nelle località più note delle regioni vicine.
La meta scelta per quell'anno fu Ancona e qualche località vicina ,si partiva che era ancora buio dal piazzale della chiesa ,dove si aspettava con ansia l'arrivo della "corriera",c'era la solita corsa per occupare i popsti davanti mentre in fondo trovavano posto molto volentieri i più giovani per più che ovvi motivi,per noi allora ragazzini il più delle volte trovavamo posto negli "strapuntini" piccoli sedili che si estrevano da sotto i sedili normali ed erano abbastanza scomodi.
Ho scelto la gita del 1956 perchè in qull'occasione parteciparono mio zio Angelo Palotti e mia zia Angela Paganelli.
Angelo Palotti era emigrato, assieme al fratello Giuseppe e al cugino Carlo, in Sud America nel lontano 1925, li aveva conosciuto Angela Paganelli da Terra del Sole e si erano sposati in Uruguay.
Nel 1956 dopo avere fatto una discreta fortuna sono tornati in Italia per visitare i parenti.
Durante la gita sono state scattate alcune fotografie con una macchina fotografica che mio zio aveva acquistato a Rimini.
Nel 2004 ,dopo quasi mezzo secolo,in occasione di un viaggio per visitare i miei parenti uruguagi,ho avuto modo di recuperare la foto e la macchina che cinquant' anni prima l'aveva scattata.




fai conoscere questo articolo ad un amico


Commenti
 
Commento inserito da Ortenzio Brunelli in data 17/01/2009 20:45:46

La foto è stata scattata davanti al Monumento ai Caduti. Ques'opera, costruita durante il periodo fascista, si trova alla fine del Viale della Vittoria e domina il mare. La zona è conosciuta come "Passetto" e per mezzo di una lunga scalinata si arriva al mare.




commenta questo articolo
PENCIL ©
Copyright 2006-2020
TUTTI I DIRITTI RISERVATI
 
     
torna su