07/06/2020 | 2156 articoli | 1501 commenti | 885 utenti iscritti | 5878 immagini | 24995549
login | registrati

Ultima iscrizione, Gaetano  F.

Ultimi e i più Cliccati
Argomenti

Giugno 2020
L M M G V S D
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930

- - - - - - -

Articolo inserito da Gabriele Zelli in data 16/05/2007
Storia
letto 6660 volte in 13 anni 0 mesi e 26 giorni (1,4)
E PONT VECC D AVCIAZAN.
E PONT VECC D AVCIAZAN.

Qund che e bulr dlinst u satachva
I pn adss, la fiaca and lut-
Lutu, comimbarieg, la s custrinzva,
U nsarvanzva che scap int e fiu.

Lera e nost mer, sicur! E, il, u sparva
Chu nesistess incin pio sgnr che nu.
In fond, dal difarnzi, ci! U ni nera,
qund cha segna nud-ned, senza bragu.

Sot e pont che purtva ad Avciazn,
in clacva chla s cujva cun na zsta,
u j era sol bagnent, tot de stess pin.

E sd gvardva in z un siminarsta,
nud e sfaz, ai rugegna da luntn:
-Cid j cc, chu t po and vi la vsta!!!

Arrigo Casamurata


IL VECCHIO PONTE DI VECCHIAZZANO

Quando lafa estiva ci appiccicava
I panni addosso, la fiacca procedere lemme-
Lemme, come ubriachi, ci costringeva,
non ci restava che correre al fiume.
Era il nostro mare, certo! E, li, ci sembrava
Che non esistesse nessuno pi ricco di noi.
In fondo non cera nessuna differenza
Dal momento che eravamo tutti nudi.
Sotto al ponte che portava a Vecchiazzano,
in quellacqua che si poteva cogliere con un cesto,
esistevano solo bagnanti e tutti dello stesso livello.
E se guardava in gi (dal ponte) un seminarista, (un pudico)
Nudi e sfacciati, gli gridavano da lontano:
- Chiudi gli occhi, chiudi gli occhi, che potresti diventare cieco!!!

Arrigo Casamurata

fai conoscere questo articolo ad un amico


Commenti
 
commenta questo articolo
Non ci sono commenti su questo articolo, inseriscilo tu.
PENCIL ©
Copyright 2006-2020
TUTTI I DIRITTI RISERVATI
 
     
torna su