13/08/2020 | 2160 articoli | 1501 commenti | 885 utenti iscritti | 5891 immagini | 25544634
login | registrati

Ultima iscrizione, Gaetano  F.

Ultimi e i più Cliccati
Argomenti

Agosto 2020
L M M G V S D
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31

- - - - - - -

Articolo inserito da Andrea Gorini in data 10/07/2020
I libri
letto 128 volte in 34 giorni (3,76)
"La vita sospesa" Forlì ai tempi del Coronavirus

I mesi che hanno cambiato la storia dell’Italia in questo 2020, quelli legati alla pandemia per il Coronavirus, rimarranno nella mente di tutti quelli che li hanno vissuti.

Settimane cariche di lutti, dolori, angosce e speranze, resteranno indelebili nel tempo. Anche grazie alla forza delle immagini.

Immagini uniche

È questo l’intento del libro fotografico dal titolo “La vita sospesa. Forlì ai tempi del coronavirus”, pubblicato dalla società cooperativa “L’Almanacco”, disponibile da oggi nelle librerie ed edicole di Forlì al costo di 9,90 euro.

Un resoconto cronologico, attraverso gli scatti realizzati dal fotoreporter di Fabio Blaco e i testi di Mario Proli, Gaetano Foggetti e Gavino Cau, che accompagna il lettore dall’esplosione dell’emergenza a febbraio fino all’inizio di giugno. Cento giorni storici racchiusi in 160 pagine e 250 foto, suggestive, in molti casi inedite, che permettono di rivivere quel periodo attraverso luoghi e situazioni che i forlivesi non hanno potuto vedere costretti come sono stati alla “clausura”. Quindi grande spazio all’impegno di medici, infermieri e operatori sanitari, ripresi durante la loro incessante lotta contro la pandemia, a chi – aziende o privati - si è inventato nuove produzioni per realizzare dispositivi di protezione individuali, indispensabili per garantire la sicurezza, da donare all’ospedale e alle strutture sanitarie. Ma anche il giusto riconoscimento al lavoro delle forze dell’ordine per far rispettare le varie ordinanze e a chi si è impegnato per assicurare una lenta ripresa del lavoro, della vita di tutti i giorni. Fino a negozi ed esercizi pubblici, costretti a chiudere e poi a riaprire tra mille accorgimenti.

E poi tanti scatti di una Forlì “isolata”, lontana dai suoi cittadini, dalle sue abitudini: strade vuote, negozi chiusi, gli omaggi ai sanitari, i lutti per le tante perdite di vite umane. Con brevi didascalie che accompagnano le immagini, assolute protagoniste della pubblicazione. 

Un ricordo a Lorenzo Facibeni

La Madonna del Fuoco uscita per strada in processione 

Flshmob 

Piazzale della Vittoria 

V.le Vittorio Veneto 

In Piazza Saffi è cresciuta l'erba 

Autostrada A14 deserta 

Via Ravegnana 

fai conoscere questo articolo ad un amico


Commenti
 
commenta questo articolo
Non ci sono commenti su questo articolo, inseriscilo tu.
PENCIL ©
Copyright 2006-2020
TUTTI I DIRITTI RISERVATI
 
     
torna su