11/07/2020 | 2158 articoli | 1501 commenti | 885 utenti iscritti | 5888 immagini | 25172197
login | registrati

Ultima iscrizione, Gaetano  F.

Ultimi e i più Cliccati
Argomenti

Luglio 2020
L M M G V S D
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031

- - - - - - -

Articolo inserito da Andrea Gorini in data 24/05/2020
I libri
letto 146 volte in 48 giorni (3,04)
San Varano e la sua storia

Presentato il libro di San Varano, scritto da Giuseppina Fabbri e Gabriele Zelli (Almanacco Editore)

fai conoscere questo articolo ad un amico


Commenti
 
Commento inserito da Gabriele Zelli in data 02/06/2020 07:06:34

LA FRAZIONE DI FORLÌ DI SAN VARANO DIVENTA PROTAGONISTA DI UN LIBRO 

Il gioco del marafone è nato a San Varano. A celebrarlo una lapide in ceramica che campeggia sul muro della sede della filiale della Banca Bcc. Una delle tante, e inaspettate, curiosità contenute nel volume che da martedì 26 maggio sarà disponibile in edicola e libreria dedicato proprio alla frazione alle porte di Forlì, undicesima puntata della Collana “I Borghi” edita dalla cooperativa “L’Almanacco”.
Questa volta, grazie al grande lavoro di appassionata ricerca a livello documentale e fotografico da parte dell’autrice Giuseppina Fabbri – residente a San Varano – affiancata da Gabriele Zelli, da sempre cultore della valorizzazione del patrimonio storico locale, viene alla ribalta una realtà molto piccola quanto coesa, che nel corso dei secoli ha attraversato guerre, invasioni e prove terribili uscendone, però, sempre più forte di prima. Le figure di parroci ne sono il filo conduttore, da don Primo Valpondi a don Michele Alessandrini, ma anche personaggi come il triumviro Aurelio Saffi e la soprano Maria Farneti, che proprio in questi luoghi conclusero la loro esistenza, o medici e ricercatori molto noti come il docente e ricercatore Silviero Sansavini e il medico e scrittore Carlo Flamigni o, ancora, sportivi campioni del mondo del calibro di Valerio Nati. E, poi le curiosità toponomastiche del nome della frazione che richiama, tra le ipotesi, il nome di San Valeriano o del Quattro, porzione dello stesso territorio.
Suggestiva, infine, la storia de “La Pietà” di Roberto De Cupis, il monumento inaugurato il 29 aprile 1929 per ricordare i quattro bambini travolti e uccisi da un camion il 16 gennaio 1926 mentre tornavano da scuola. Opera restaurata grazie a volontari, residenti e cultori di storia nuovamente inaugurata il 10 maggio 2019.
Origini, luoghi e personaggi: la formula fortunata di tutta la Collana, iniziata nel 2004 con il libro “E’ Borg dal sarach” dedicato a via Maurizio Quadrio e piazza Cavour, e poi proseguita con i volumi: Borgo San Pietro, Borgo Ravaldino, Borgo Schiavonia, Borgo Cotogni, Il Campo dell’Abate, Sobborgo Mazzini, Sobborgo Romiti, Vecchiazzano, San Martino in Strada.
Il volume, 120 pagine corredate da foto d’epoca inedite, mentre quelle d’attualità sono di Fabio Blaco, sarà in vendita a10 euro. Per ulteriori informazioni 338 4355002.

Il campanile danneggiato durante la Seconda Guerra mondiale

Don Mario Pilotti

 




commenta questo articolo
PENCIL ©
Copyright 2006-2020
TUTTI I DIRITTI RISERVATI
 
     
torna su