14/12/2019 | 2107 articoli | 1481 commenti | 871 utenti iscritti | 5700 immagini | 23788548
login | registrati

Ultima iscrizione, SARA R.

Ultimi e i più Cliccati
Argomenti

Dicembre 2019
L M M G V S D
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031

- - - - - - -

Articolo inserito da Ruggero Ridolfi in data 21/04/2019
Info a Vecchiazzano
letto 299 volte in 7 mesi e 27 giorni (1,26)
TUMORI INFANTILI: ALLARME PESTICIDI

TUMORI INFANTILI: ALLARME PESTICIDI

Nei primi tre mesi del 2019 sono stati pubblicati su Riviste Scientifiche Internazionali due corpose metanalisi  che devono suscitare un angosciante allarme sull’uso di pesticidi/erbicidi/insetticidi per la salute dei nostri bambini e giovani adulti. In cohorti di 316.270 agricoltori di Francia Norvegia ed USA per un totale di 3.574.815 persone a rischio sono stati studiati 14 gruppi di pesticidi selezionati e di 33 singoli ingredienti  e sono stati diagnosticati 2.430 casi di Non-Hodgkin Linfoma (NHL). L’uso continuato di terbufos crea un rischio per NHL di +18%, quello di deltametrina un rischio di +48% per Leucemia Linfatica Cronica o Linfoma a piccole cellule e l’uso di glifosato un rischio di +36% per Linfoma a grandi cellule B (1). La revisione di 15 studi caso-controllo pubblicati tra il 1987 e il 2018 sull’uso di pesticidi nell'ambiente domestico ha evidenziato un'associazione statisticamente significativa  per Leucemia Infantile con un rischio di +57%. Gli aumenti sono stati significativi per tutti i tipi di leucemia, e in particolare per l'esposizione durante la gravidanza, l'esposizione al coperto, l'esposizione prenatale agli insetticidi e qualunque sia l'età alla diagnosi (2). Un terzo studio uscito 2 anni fa aveva già appurato, su 18 studi caso-controllo pubblicati tra il 1979 e il 2016, l’associazione tra esposizione a pesticidi (domestica  o indoor) e tumori cerebrali infantili con un rischio di +26% (3). Un report recente della IARC ha mostrato come in Italia si osservino le più elevate incidenze di tumori infantili (0-14 anni) rispetto a tutti gli altri paesi del continente europeo; in particolare in Romagna, nel periodo 2001-2010, tale incidenza supera i 200 casi per milione di bambini/anno, rispetto ad una media mondiale di 140 (4). I Medici per l’Ambiente e tutta la popolazione responsabile chiedono interventi urgenti di Prevenzione Primaria con il progressivo ed indilazionabile abbandono e divieto dell’uso di sostanze chimiche in Agricoltura e nell’uso domestico.

 

1.        Leon ME et Al. Pesticide use and risk of non-Hodgkin lymphoid malignancies in agricultural cohorts from France, Norway and the USA: a pooled analysis from the AGRICOH consortium. Int J Epidemiol. 2019 Mar 18. pii: dyz017.

2.        Van Maele-Fabry G et Al. Household exposure to pesticides and risk of leukemia in children and adolescents: Updated systematic review and meta-analysis. Int J Hyg Environ Health. 2019 Jan;222(1):49-67

3.        Van Maele-Fabry G et Al. Residential exposure to pesticides as risk factor for childhood and young adult brain tumors: A systematic review and meta-analysis. Environ Int. 2017 Sep;106:69-90

4.        Steliarova-Foucher E, Colombet M, Ries LAG, et al. International incidence of childhood cancer, 2001-10: a population-based registry study. Lancet Oncol 2017; 18(6): 719-31.

 

Forlì 9 aprile 2019

Ruggero Ridolfi

Oncologo Endocrinologo; Coordinatore Medici per l’Ambiente ISDE Forlì-Cesena

 

 

 

 

Int J Epidemiol. 2019 Mar 18. pii: dyz017. doi: 10.1093/ije/dyz017. [Epub ahead of print]

Pesticide use and risk of non-Hodgkin lymphoid malignancies in agricultural cohorts from France, Norway and the USA: a pooled analysis from the AGRICOH consortium.

Leon ME1, Schinasi LH1,2, Lebailly P3, Beane Freeman LE4, Nordby KC5, Ferro G1, Monnereau A6,7, Brouwer M8, Tual S3, Baldi I9, Kjaerheim K10, Hofmann JN4, Kristensen P5, Koutros S4, Straif K11, Kromhout H8, Schüz J1.

Uso di pesticidi e rischio di neoplasie linfoidi non-Hodgkin in coorti agricole provenienti da Francia, Norvegia e Stati Uniti: un'analisi aggregata del consorzio AGRICOH.

I pesticidi sono comunemente usati in agricoltura e studi precedenti hanno sostenuto la necessità di indagare ulteriormente sulla possibile associazione tra il loro uso e il rischio di neoplasie linfoidi nei lavoratori agricoli.

Abbiamo studiato la relazione di utilizzo di 14 gruppi di pesticidi selezionati e di 33 singoli ingredienti chimici attivi con neoplasie maligne non-Hodgkin maligne (NHL) o sottotipi principali, in un'analisi aggregata di tre grandi coorti di lavoratori agricoli. L'uso di pesticidi deriva dalla cronistoria autoriferita di colture coltivate combinate con matrici di esposizione alle colture (Francia e Norvegia) o uso autoriferito  per lungo tempo di ingredienti attivi (USA). I modelli di regressione di Cox sono stati usati per stimare i rapporti di rischio specifici di coorte (HR) e gli intervalli di confidenza al 95% (IC), che sono stati combinati usando la meta-analisi degli effetti casuali per calcolare le meta-HR (Hazard Ratio).

Durante il follow-up, sono stati diagnosticati 2.430 casi di NHL in 316.270 agricoltori che hanno maturato 3.574.815 persone a rischio. La maggior parte dei meta-Hazard Ratios non ha suggerito alcuna associazione. Sono state osservate meta-HR moderatamente elevate per: NHL e uso continuato di terbufos (meta-HR = 1.18*, IC 95%: 1.00-1.39); leucemia linfatica cronica/linfoma linfocitico a piccole cellule e deltametrina (1.48**, 1.06-2.07); e diffuso linfoma a grandi cellule B e glifosato (1,36***, 1,00-1,85); così come le associazioni inverse di NHL con i gruppi più ampi di insetticidi organoclorurati (0,86, 0,74-0,99) e gli erbicidi fenossi (0,81, 0,67-0,98), ma non con ingredienti attivi all'interno di questi gruppi, dopo la regolazione per l'esposizione ad altri pesticidi.

Le associazioni di pesticidi con NHL sembrano essere specifiche per sottotipo e per sostanze chimiche. L'incerta classificazione dell'esposizione non differenziale è stata una limitazione importante, e indica la necessità di perfezionare le stime dell'esposizione e le analisi di esposizione/risposta.

*rischio +18%

** rischio +48%

*** rischio +36%

 

 

 

 

 

 

Int J Hyg Environ Health. 2019 Jan;222(1):49-67. doi: 10.1016/j.ijheh.2018.08.004. Epub 2018 Sep 26.

Household exposure to pesticides and risk of leukemia in children and adolescents: Updated systematic review and meta-analysis.

Van Maele-Fabry G1, Gamet-Payrastre L2, Lison D3.

 

Esposizione domestica ai pesticidi e rischio di leucemia nei bambini e negli adolescenti: revisione sistematica e meta-analisi aggiornate.

Il ruolo che i pesticidi nell'ambiente domestico potrebbero svolgere nell'eziologia della leucemia infantile rimane oggetto di controversie. Recenti studi hanno spesso raggiunto conclusioni incoerenti.

Obbiettivo: aggiornare la nostra precedente revisione sistematica sull'associazione tra esposizione residenziale /domestica /domestica ai pesticidi e la leucemia infantile e per esplorare potenziali fonti di eterogeneità non precedentemente valutate.

Una ricerca sistematica di studi pubblicati in inglese tra gennaio 2009 e giugno 2018 è stata condotta in MEDLINE e una "ricerca a valanga" (tecnica di campionamento non probabilistico in cui i soggetti di studio esistenti reclutano soggetti futuri tra i loro conoscenti o tramite  web) è stata eseguita dall'elenco di riferimento di pubblicazioni identificate e da citazioni sul Web of Science. Le stime del rischio sono state estratte da 15 studi caso-controllo pubblicati tra il 1987 e il 2018. La qualità delle pubblicazioni è stata valutata utilizzando una versione modificata della checklist Downs and Black (1998). Un modello di meta-analisi a effetti casuali è stato utilizzato per calcolare gli odds ratio (SOR) e sono state condotte analisi separate per la leucemia linfoblastica acuta (ALL), la leucemia mieloide acuta (AML), AL / leucemia acuta e qualsiasi tipo di leucemia. Sono stati effettuati stratificazione per periodo critico di esposizione, localizzazione dell'esposizione, categoria di biocida dei pesticidi, età del bambino alla diagnosi, qualità dello studio, esposizioni specifiche, tipo di parassiti trattati e posizione geografica.

È stata osservata un'associazione statisticamente significativa tra esposizione residenziale ai pesticidi e leucemia infantile combinando tutti gli studi (SOR: 1,57 *, IC 95%: 1,27-1,95) senza evidenza di bias di pubblicazione. Sono stati osservati aumenti statisticamente significativi per tutti i tipi di leucemia, e in particolare per l'esposizione durante la gravidanza, l'esposizione al coperto, l'esposizione prenatale agli insetticidi e qualunque sia l'età alla diagnosi. È stato inoltre raggiunto un significato statistico per studi di alta qualità, trattamenti per animali domestici, trattamento di disinfestazione professionale e uso di repellenti per insetti, trattamento antizanzare e studi statunitensi / canadesi o internazionali. I maggiori rischi aumentati sono stati osservati per l'AML tra i bambini di età pari o inferiore a 2 anni, così come per leucemia (di tipo non specificato) osservato dopo esposizione indoor prenatale.

È stata confermata un'associazione positiva tra esposizione domestica ai pesticidi e leucemia infantile. Sebbene la letteratura fornisca prove di evidenza da moderata a bassa qualità, questi nuovi risultati giustificano ulteriormente la necessità di limitare l'uso di pesticidi domestici durante la gravidanza e l'infanzia.

*rischio +57%

 

 

 

Environ Int. 2017 Sep;106:69-90. doi: 10.1016/j.envint.2017.05.018. Epub 2017 Jun 15.

Residential exposure to pesticides as risk factor for childhood and young adult brain tumors: A systematic review and meta-analysis.

Van Maele-Fabry G1, Gamet-Payrastre L2, Lison D3.

 

Esposizione residenziale ai pesticidi come fattore di rischio per i tumori cerebrali dell'infanzia e giovani adulti: una revisione sistematica e una meta-analisi.

Si vanno accumulando prove che suggeriscono un'associazione positiva tra esposizione a pesticidi non agricoli e tumori cerebrali infantili (CBT).

OBBIETTIVO: 1) Effettuare una revisione sistematica e una meta-analisi di studi pubblicati sull'associazione tra esposizione residenziale /domestica /” indoor” a pesticidi e tumori cerebrali infantili. 2) Chiarire le variabili che potrebbero influenzare i risultati.

Le pubblicazioni in inglese sono state identificate da una ricerca MEDLINE fino al 28 febbraio 2017 e dall'elenco di riferimento delle pubblicazioni identificate. Le stime del rischio sono state estratte da 18 studi caso-controllo pubblicati tra il 1979 e il 2016 e sono state eseguite valutazioni della qualità degli studi. Gli odd ratio mediani (mOR) sono stati calcolati in base a modelli a effetto fisso e random di meta-analisi. Analisi separate sono state condotte dopo stratificazione per qualità dello studio, periodo critico di esposizione, localizzazione dell'esposizione, esposizioni specifiche, categoria di pesticidi, metodi di applicazione, tipo di parassiti trattati, tipo di CBT, età del bambino alla diagnosi e posizione geografica.

Associazioni statisticamente significative sono state osservate con CBT dopo aver combinato tutti gli studi (mOR: 1,26*, IC 95%: 1,13-1,40) senza evidenza di incoerenza tra i risultati degli studi o bias di pubblicazione. In particolare, sono stati osservati rischi maggiori per diversi gruppi e più in particolare per gliomi e l'esposizione a insetticidi. Importanza statistica è stata raggiunta anche per studi di alta qualità, per tutti i periodi di esposizione, per l'esposizione al coperto e, più particolarmente durante il periodo prenatale per tutte le stratificazioni che coinvolgono insetticidi (eccetto per uso esterno), per trattamenti per animali domestici, per il trattamento di pulci/zecche, per studi provenienti dagli USA /Canada e studi dall'Europa (borderline), nonché dati provenienti da studi che includono bambini fino a 10 anni alla diagnosi e fino a 15 anni.

I nostri risultati supportano un'associazione tra esposizione residenziale a pesticidi e tumori cerebrali infantili. Sebbene la causalità non possa essere stabilita, questi risultati si aggiungono alle prove che portano a raccomandare di limitare l'uso residenziale dei pesticidi e di sostenere politiche di sanità pubblica al servizio di questo obiettivo

*rischio +26%

 

 

 

 

Lancet Oncol 2017 Published Online April 11, 2017 http://dx.doi.org/10.1016/ S1470-2045(17)30186-9

 

International incidence of childhood cancer, 2001–10: a population-based registry study

Dr Eva Steliarova-Foucher x

Eva Steliarova-Foucher

Search for articles by this author

Affiliations

Correspondence

, PhD, Murielle Colombet, Lynn A G Ries, Florencia Moreno, Anastasia Dolya, Freddie Bray, Peter Hesseling, Hee Young Shin, Charles A Stiller, and the IICC-3 contributors 

Section of Cancer Surveillance, International Agency for Research on Cancer, Lyon, France

 

Il cancro è una delle principali cause di morte nei bambini di tutto il mondo e l'incidenza registrata tende ad aumentare nel tempo. I dati internazionali comparabili sull'incidenza del cancro infantile negli ultimi due decenni sono scarsi. Questo studio ha avuto lo scopo di fornire dati locali confrontabili a livello internazionale sull'incidenza del cancro infantile, per promuovere la ricerca delle cause e l'attuazione del controllo del cancro infantile.

Questo studio di registri basati sulla popolazione, elaborato dall'Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro (IARC) in collaborazione con l'Associazione Internazionale dei Registri Tumori, ha raccolto dati su tutte le neoplasie (e neoplasie non maligne del SNC) diagnosticate prima dei 20 anni nelle popolazioni coperte da registri del cancro di alta qualità, con dati completi per il 2001-10. I tassi di incidenza per milione di persone-anno per i gruppi di età 0-14 anni e 0-19 anni sono stati adattati all'età utilizzando la popolazione standard mondiale per fornire tassi di incidenza standardizzati per età (WSR), utilizzando i tassi di incidenza specifici per età (ASR) per gruppi di età individuali (0-4 anni, 5-9 anni, 10-14 anni e 15-19 anni). Tutti i tassi sono stati riportati per 19 aree geografiche o etniche per sesso, gruppo di età e tipo di cancro. Le WSR regionali per bambini di età compresa tra 0 e 14 anni sono state confrontate con dati comparabili ottenuti negli anni '80.

Su 532 registri tumori invitati, 153 registri di 62 paesi, dipartimenti e territori hanno soddisfatto gli standard di qualità ed hanno fornito dati per l'intero decennio 2001-10. Sono stati inclusi 385.509 casi incidenti  di bambini di età compresa tra 0-19 anni in 2.64miliardi di anni-persona. Il WSR complessivo era 140.6 per milione di anni-persona nei bambini di età compresa tra 0 e 14 anni (basato su 284.649 casi) e i tumori più comuni erano: leucemia (WSR 46.4), seguita da tumori CNS* (WSR 28.2 ) e linfomi (WSR 15.2). Nei ragazzi di età compresa tra 15 e 19 anni (sulla base di 100.860 casi), l'ASR era 185.3 per milione di anni-persona, i più comuni erano linfomi (ASR 41.8), il gruppo di tumori epiteliali ed i melanomi (ASR 39.5). L'incidenza variava considerevolmente tra le regioni descritte e all'interno delle stesse, e per tipo di cancro, sesso, età e gruppo etnico e razziale. Dagli anni '80, il WSR globale dei tumori registrati nei bambini di età compresa tra 0 e 14 anni è aumentato da 124.0 (95% CI 123.3-124.7) a 140.6 (140.1-141.1) per milione persone-anno.

Questa fonte globale ed unica di incidenza del cancro infantile potrà essere utilizzata per la ricerca eziologica e per informare la politica di sanità pubblica, contribuendo potenzialmente al raggiungimento dei diversi target degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile. Le variazioni geografiche, razziali ed etniche osservate, l'età, il sesso e le variazioni temporali richiedono un costante monitoraggio e ricerca.

*Sistema Nervoso Centrale (Tumori Cerebrali)

 

Table S 1. Cancer registries included in the presented analyses, 2001-10. (Parte riguardante l’Italia)

                                                                              Person/years(Thousands)                 Numbers of cases              

Region Country Registry                              Age 0-14 (years)Age 0-19 (years)  Age 0-14 (years)Age 0-19 (years)

Southern Europe ITALY Piedmont, Paediatric    5 428        7 235                  1 055        1 564       

Southern Europe ITALY Brescia                                                1 580        2 078                  254           395          

Southern Europe ITALY Ferrara                                               357           477                      65             115          

Southern Europe ITALY Friuli-Venezia Giulia      1 462        1 941                  257           395          

Southern Europe ITALY Modena                             880           1 151                   177           247          

Southern Europe ITALY Naples                                                1 387        1 894                  276           427          

Southern Europe ITALY Parma                                 513           679                      103           149          

Southern Europe ITALY Ragusa                                                670           924                      133           191          

Southern Europe ITALY Reggio Emilia                    714           925                      118           178          

Southern Europe ITALY Romagna                           1 413        1 868                  293           432      200.7 cases/milion/y

Southern Europe ITALY Sassari                                 614           859                     100           183          

Southern Europe ITALY Syracuse                            617           860                      92             153          

Southern Europe ITALY Trento                                 758           996                      118           172          

Southern Europe ITALY Umbria                                               1 065        1 441                  224           332          

Southern Europe ITALY Varese                                                1 141        1 526                  210           318          

 

fai conoscere questo articolo ad un amico


Commenti
 
commenta questo articolo
Non ci sono commenti su questo articolo, inseriscilo tu.
PENCIL ©
Copyright 2006-2019
TUTTI I DIRITTI RISERVATI
 
     
torna su