18/03/2019 | 2046 articoli | 1469 commenti | 856 utenti iscritti | 5527 immagini | 21902757
login | registrati

Ultima iscrizione, Roberto E.

Ultimi e i più Cliccati
Argomenti

Marzo 2019
L M M G V S D
123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

- - - - - - -

Articolo inserito da Gilberto Giorgetti in data 23/10/2006
Il paese
letto 9689 volte in 12 anni 4 mesi e 29 giorni (2,14)
Quando a Vecchiazzano si coltivava la Cannabis

LA PIANTA DELLA CANAPA
La canapa (Cannabis sativa L.) è una specie erbacea annuale che appartiene alla famiglia delle Cannabinacee (marijuana), ordine Urticalis.
La pianta ha un fusto eretto, rigido e a sezione circolare, più o meno scanalato con nodi ben marcati a distanza regolari di 10-15 centimetri.
Lo stelo si compone di fibra nella parte esterna e di canapulo in quella legnosa interna.
La canapa può essere dioica, ovvero quando i fiori maschili e quelli femminili sono portati da piante separate, o monoica quando i fiori maschili e femminili sono portati dalla stessa pianta.
Della canapa si possono ottenere molte materie prime che rendono possibile il completo utilizzo di tutta la pianta. Le fibre lunghe possono essere destinate per la produzione di tessuti, le fibre corte per la produzione di cellulosa e feltri, la parte legnosa per l’industria del legno e dell’edilizia, i semi per olio e farine nella cosmesi e per l’alimentazione. Per la separazione della fibra dal canapulo è necessario un processo di macerazione.
In seguito si procede con le seguenti fasi lavorazione:
la stigliatura, un processo industriale per la separazione della fibra dal canapulo, si ottengono fibra lunga, fibra corta e canapulo; la pettinatura, processo di lavorazione della fibra lunga.

LA STORIA DELLA CANAPA La canapa è stata una delle materie prime nella storia umana e si ritiene che la lavorazione del primo tessuto risalga all’VIII millennio a.C.
La letteratura scientifica al riguardo, in campo archeologico, antropologico, filologico, economico e storico è concorde nello stabilire che la canapa fu la pianta più coltivata a partire dal 1° millennio a.C. fino alla fine del 1950.
Sembra che la canapa in Europa sia stata introdotta dagli Sciiti, che intorno al 1500 a.C. la coltivavano nei pressi del Mar Caspio, mentre in Italia si diffuse tra il V e il VI secolo a.C.
Il primo a parlarne fu Lucilio – poeta satirico latino del II secolo a.C. – si trovano inoltre notizie sulle tecniche di coltivazione negli scritti di Columella (I sec. d.C.), di Plinio (I sec. d.C.) e di Palladio (IV sec. d.C.). Sin dall’epoca romana molte delle fibre di canapa venivano prodotte in Emilia e in Romagna, dove fino al 1950 rimase il primato della produzione della canapa italiana.
Con la canapa si producevano fibre, stoffe, carta, incenso e medicinali. Inoltre, si ricavavano grassi alimentari e proteine indispensabili per l’uomo e per gli animali.
Oggi si assiste ad un ritorno della canapa grazie all’interesse dimostrato dall’industria tessile e dell’abbigliamento, alla disponibilità delle cartiere all’attenzione dimostrata dai consumatori per i prodotti naturali e rispettosi dell’ambiente e della salute dell’uomo.

LA COLTIVAZIONE DELLA CANAPA NEL FORLIVESE
Anche a Vecchiazzano i contadini coltivavano la canapa che poi mandavano a “fondere” nei diversi maceri cittadini, di cui se ne ha memoria in via Maceri, in via Maceri Malta (a Ravaldino nei pressi dell’omonima fornace) e lungo la vecchia strada che da Vecchiazzano porta a S. Varano. Questi ultimi maceri sono stati completamente demoliti nel 1998 per risistemare la viabilità che porta al nuovo ospedale.

ANTICA LAVORAZIONE DELLA CANAPA PRIMA DI GIUNGERE AL TELAIO Semina – Raccolta – Essiccazione degli steli o canne – Macerazione – Asciugatura in fasci verticali dopo la macerazione – Gramolatura – Filatura a mano con la rocca e il fuso – Dipanatura – Lavorazione al telaio.

Raccolta della canapa

I maceri di S. Varano, demoliti nel 1998 (Foto Vittorio Rivalta)

Gramolatura della canapa (Foto Zoli Forlì)

Guarda il filmato "Luce" dalla raccolta della Canapa

Cliccato 6399 volte
Clicca per vedere il video

Cliccato 6399 volte

fai conoscere questo articolo ad un amico


Commenti
 
commenta questo articolo
Non ci sono commenti su questo articolo, inseriscilo tu.
PENCIL ©
Copyright 2006-2019
TUTTI I DIRITTI RISERVATI