13/08/2020 | 2160 articoli | 1501 commenti | 885 utenti iscritti | 5891 immagini | 25544778
login | registrati

Ultima iscrizione, Gaetano  F.

Ultimi e i più Cliccati
Argomenti

Agosto 2020
L M M G V S D
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31

- - - - - - -

Articolo inserito da Andrea Gorini in data 24/08/2013
Aneddoti
tratto da Il Resto del Carlino
letto 4761 volte in 6 anni 11 mesi e 26 giorni (1,87)
Il maiale scappa e semina il panico

Sparito da un allevamento di Vecchiazzano. Sono intervenuti polizia municipale, vigili del fuoco e Ausl.

Il 22 agosto, il quartiere di Vecchiazzano è stato 'ostaggio' di un maiale per un paio d'ore. La presenza in via del Tesoro dell'animale, sfuggito ieri sera al titolare del ristorante-agriturismo 'La Siba', è stata segnalata alla polizia municipale alle 10 del mattino.

Il maiale, del peso di un centinaio di chili, ha deciso di rilassarsi in un campo vicino, rotolandosi del fango e mangiando le pere lanciategli da alcuni vigili urbani. Le forze dell'ordine, con questo escamotage alimentare, sono riusciti a tenere buona la bestia. Sul posto poi sono arrivati anche i vigili del fuoco e il veterinario dell'Ausl di Forlì. Dopo alcuni minuti il maiale si è rifugiato all'interno del garage di proprietà di una famiglia di Vecchiazzano.

A quel punto i presenti (sul posto anche diversi residenti curiosi di capire l'evolversi della vicenda) si sono chiesti: «E ora che facciamo? Chi sarà il suo proprietario?». Ai presenti è stato anche chiesto chi volesse il maiale: dopo 20 giorni infatti, nel caso il legittimo proprietario non si fosse fatto avanti, ci sarebbe stato questo 'passaggio di proprietà'. Ma poco dopo sul posto è arrivato il gestore dell'agriturismo. L'uomo ha raccontato che ieri sera, mentre faceva scendere da un mezzo un gruppo di maiali appena acquistati, uno gli era scappato. Il maiale, dopo una notte di libertà a Vecchiazzano, è tornato a casa.

Foto Fantini

fai conoscere questo articolo ad un amico


Commenti
 
commenta questo articolo
Non ci sono commenti su questo articolo, inseriscilo tu.
PENCIL ©
Copyright 2006-2020
TUTTI I DIRITTI RISERVATI
 
     
torna su