24/05/2019 | 2071 articoli | 1473 commenti | 860 utenti iscritti | 5609 immagini | 22359463
login | registrati

Ultima iscrizione, Monica C.

Ultimi e i più Cliccati
Argomenti

Maggio 2019
L M M G V S D
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031

- - - - - - -

Articolo inserito da Gilberto Giorgetti in data 20/08/2006
Abitanti
letto 8195 volte in 12 anni 9 mesi e 10 giorni (1,76)
Censimento di don Antonio Brunaccini 1924 - strada BORGHETTO
Le case di Vecchiazzano erano raggruppate in cinque strade principali. La strada PUNTA partiva dalla comunale Rabbi verso S. Varano. La strada BORGHETTO si dirigeva a destra verso Massa e comprendeva l’attuale via Ponte Rabbi. Quest’ultima un tempo apparteneva alla frazione di S. Martino in Strada. In seguito, detta strada, con un decreto vescovile, fu unita a Vecchiazzano. Nel 1931 fu poi inglobata nell’area urbana assumendo nome e numerazione civica diversa da quella di Vecchiazzano. Al Borghetto apparteneva il mulino che confinava col circolo repubblicano. Quest’ultimo, durante il ventennio, era la sede del Partito Fascista. Di fronte al circolo era situata la bottega di generi alimentari e latteria del noto Gigàl. La strada SAN LORENZO partiva, invece, dal centro, dove c’era lo spaccio, il telefono, il falegname, il barbiere, il calzolaio, il fabbro e la Posta. Infine, nel territorio di Vecchiazzano c’erano le strade TOMBA e CAPLET, la prima si dirigeva a sinistra verso Massa, l’altra verso Ladino.
La parrocchia di Vecchiazzano ebbe un forte incremento demografico dopo la prima guerra mondiale, dal 1918 al 1926 duplicò la popolazione fino a raggiungere nel 1931 circa 1600 anime.

Dati d’archivio e anagrafici di Vecchiazzano dal 1880
Archivio parrocchiale di Vecchiazzano
Anno 1880, vol. II “stato di famiglia”

Strada della Torre (pp. 39 - 51)
Appare evidente che l’attuale via Tomba era l’antica strada Torre, poiché la numerazione civica inerente alle strade era la seguente:

via San Lorenzo dal n°1 al n°11 (fino alla chiesa)
via San Lorenzo (dalla chiesa) dal n°13 al n°37
via Torre dal n°39 al n°51
via Massa dal n°53 al n°65
via Ladino dal n°67 al n°77
via Punta dal n°79 al n°95

Scuole comunali
Anno 1882 (vol. III, p. 18)
Strada Massa n°63 scuola comunale maschile - proprietario della casa Domenico Castellucci.

Anno 1882 (vol. III, p. 27)
Via Tomba n°62 Casino scuola comunale femminile - proprietario Piroccaro Fornasari.
La strada Torre nel 1882 aveva cambiato nome in via Tomba.


Qui di seguito si riporta il censimento del 1924, che don Antonio Brunaccini fece della popolazione di Vecchiazzano, elencando i residenti per strada, numero civico, nome, soprannome e mestiere. Nello stesso anno cessò anche l’attività della “Cassa Rurale” nella canonica adiacente alla vecchia chiesa, sul lato sud-ovest, fondata dallo stesso parroco nel 1899.
Don Brunaccini morì la domenica del 25 aprile 1926 e divenne parroco di Vecchiazzano don Anacleto Milandri, che vi rimase fino al 1931, anno in cui venne trasferito a S. Pietro in Trento.
Il giorno 23 agosto 1931, alle ore 10,00, prese possesso della parrocchia don Biagio Fabbri.

Popolazione di Vecchiazzano - 1924

Famiglie coloniche n°107
Famiglie braccianti n°112
Famiglie possidenti n° 7
Totale n°226

ELENCO dei RESIDENTI

Strada BORGHETTO - Si tratta dell’attuale via Castel Latino fino agli inizi di via del Tesoro, con annessa via Ca’ Dolce.

c.v. SMS - civile parrocchia S. Martino in Strada

n. civ. Cognome e nome soprannome note
1 D. Brunaccini Antonio
2 Giacchini Agostino Spurbiôn
5 Stanzani Francesco Dós
4 Righi Luigi Pasquin
3 Flamigni Antonio Scarbuiè
111 Casadei Claudio Arsèta
108 Greggi Carlo
106 Desio Giovan Battista
106 Manucci Natale Nadalin o Garlânda
134 Godoli Luigi Gabanôn dla burëla c.v. SMS
134 Maltoni Giuseppe c.v. SMS
134 Riatti Eugenio c.v. SMS
135 Ragazzini Angelo Muntanèr c.v. SMS
154 Savini Agostino
107 Raggi Francesco Bizàra
55 Monti Francesco
132 Milandri Giuseppe Pirinël
132 Sirri Remigio Bagnöl
132 Gatta Domenico Mulnèr
150 Circolo repubblicano
56 Valpiani Angelo Filén
57 Guardagli Ferdinando Masöla
37 Urbini Primo Vignaröl
144 Pantera Luigi Diobël muratore
144 Tumidei Vincenzo
140 Gardini Ferdinando fabbro
140 Raggi Edgardo Bizàra
119 Scuola
139 Bandini Aldo Frulâna
148 Cooperativa repubblicana
149 Bottega e casa
151 Mingozzi Guerrino Urtlôn
145 Bedei Nicola Bdin
146 Piazza Giovanni Fatin falegname
147 Casadei Olindo Gnu bottegaio

fai conoscere questo articolo ad un amico


Commenti
 
commenta questo articolo
Non ci sono commenti su questo articolo, inseriscilo tu.
PENCIL ©
Copyright 2006-2019
TUTTI I DIRITTI RISERVATI
 
     
torna su