15/07/2020 | 2158 articoli | 1501 commenti | 885 utenti iscritti | 5888 immagini | 25200434
login | registrati

Ultima iscrizione, Gaetano  F.

Ultimi e i più Cliccati
Argomenti

Luglio 2020
L M M G V S D
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031

- - - - - - -

Articolo inserito da Gilberto Giorgetti in data 12/08/2006
Negozi e Negozianti
letto 13031 volte in 13 anni 11 mesi e 11 giorni (2,56)
Bottega del fabbro - Alimentari - Tabacchi - Poste - Telefono pubblico
Nella foto – Bottega del fabbro di Vecchiazzano.
Col martello in mano Paris Pasi, in primo piano, a fianco dell’incudine, il figlio Loris.
(Foto concessa da Pino Casadei)

A Vecchiazzano c’erano TRE botteghe alimentari:
quella del Gnu, aperta nel 1936 con Sali e Tabacchi, la Posta e il Telefono Pubblico, ha cessato l’attività nel 2005. Ora è sede della Banca di Forlì Credito Cooperativo. Prima lo Spaccio era nella casa di fronte dove nel 1933 gli fu aperto accanto la Beccheria (macelleria). Entrambe le case erano del Gnu (Olindo Casadei);
quella di Gigàl con aggiunta Latteria, ha cessato l’attività nel 1999. Dal maggio dello stesso anno è sede dell’Ufficio Postale, succursale 11;
quella di Villa, sita all’inizio di via Tomba, nei pressi delle vecchie Scuole Elementari (cessata attività).
Nei primi anni del Duemila è sorto un Supermercato “A&O”, che serve l’intera zona.





Nella foto – Da sinistra: quarto in prima fila Achille Erani, detto Gigàl con la banda militare a Casaralta di Bologna .
(Foto concessa da Ido Erani)



Nella foto – Un gruppo di paesani davanti alla bottega di Gigàl, dove alla domenica mattina e nei giorni festivi ci si riuniva per conversare.
Sono riconoscibili:
da sinistra in prima fila: Lelio Spazzoli (e’ mulner) e Augusto (Gino) Pasi.
Da sinistra seduti: Deanna Cappelli – Arturo (Bibo) Cappelli – Leda Spazzoli – (?) – Walter Gatta – Giorgio Sansovini (Naci) e in piedi appoggiato al muro Ezio Erani (il bottegaio).
Da sinistra in fondo: Danilo Agostini – (?) – Lina Bedei, moglie di Ezio ad Gigàl – Milandri Vito (e’ Muret).
(Foto concessa da Ido Erani)





Nella foto - Olindo Casadei, detto Gnu.
(Foto concessa da Pino Casadei)

fai conoscere questo articolo ad un amico


Commenti
 
Commento inserito da Roberto Brunelli in data 11/02/2008 20:45:45
Stupenda la prima fotografia che ritrae la bottega del fabbro, mi ricorda il bellissimo quadro di Giorgio De Chirico, "Forgia di Vulcano" della Collezione Verzocchi.



Immagine tratta da : http://www.cultura.comune.forli.fo.it/servizi/notizie/notizie_homepage.aspx


commenta questo articolo
PENCIL ©
Copyright 2006-2020
TUTTI I DIRITTI RISERVATI
 
     
torna su